Skip to content

Cose meglio lasciate “intradotte”

by su 11 febbraio 2011

Quelle parolacce intraducibili…

S. L. Jackson: Adesso voglio che tu guardi in quel sacco, e trovi il mio portafogli.
Tim Roth: E qual è?
S. L. Jackson: Quello con la scritta “brutto figlio di puttana”!
Talvolta lo si è sentito tradotto alla lettera ma per fortuna sono rarissimi i casi in cui “motherfucker” viene tradotto in questo modo. Copioso nei film di Tarantino ma non solo. La celebre frase di Bruce Willis in Die Hard è “Yippee ki-yay motherfucker” tradotto come “Yippy-ya-ye, pezzo di merda”. Sul portafoglio di Samuel Jackson in Pulp Fiction appare la scritta “BAD MOTHERFUCKER”.
Questo improperio a dir poco Freudiano non ha una corrispondenza nella nostra lingua e perciò offre una vasta gamma di possibili traduzioni:

pezzo di merda
stronzo
figlio di puttana
stronzo figlio di puttana (per aumentare la dose)
bastardo
etc…

In italiano la sacra figura materna non si tocca, ragione per cui non esiste una corrispondenza diretta. Qualsiasi insulto italiano sembra quasi un complimento se comparato con il significato dell’offesa originale la quale raggiunge livelli di volgarità impensati e impensabili in Italia.

From → Critiche varie

18 commenti
  1. Blog veramente interessante!
    Oltre che divertente!

    Complimenti.

  2. utente anonimo permalink

    Non mi dimenticherò mai quella scena in "La Pazza Storia del Mondo" ("History of the world, part 1") di Mel Brooks, i protagonisti camminano per una strada nella quale c'è Edipo, cieco, che urla "Date ad Edipo", e Josephus (Gregory Hines), gli dà il 5 e fa, appropriatissimamente "Hey fottimadre!!".
    Lì non potevano astenersi dal tradurlo così, altrimenti la gag cadeva in mille pezzi!

    Leo

    • Raffy permalink

      Buahahah!

      Io adoro il “fotti-zio” di South Park Bigger Longer and Uncut.

    • Cos’era quello della canzone che faceva: “shut your fucking face uncle fucker, you’re a motherfucking face uncle fucker” e terminava con “I fucked your uncle yesterday”?

    • Raffy permalink

      Sì, è quella! Il mio pezzo preferito:
      You don’t eat or sleep or mow the lawn,
      You just fuck your uncle all day long

      Ora sappiamo cosa pensare quando vediamo un prato poco curato…

    • E’ anche il pezzo preferito della mia ragazza. Io non li ho mai guardati né in italiano né in inglese eccetto gli spezzoni migliori scelti appositamente per me (l’asciugamano “towely” che offriva canne ai bambini, la canzone “uncle fucker” e lo stupro di Indiana Jones da parte di Lucas e Spielberg che ho trovato di una sagacia senza limiti e mi ha fatto piegare in due dalle risate). Putroppo non riesco a sopportare l’estetica di quel cartone che quindi tendo automaticamente ad evitare senza purtroppo neanche approfondirne i contenuti… attendo che mi siano mostrati solo i pezzi migliori.

  3. e poi motherfucker è un sacco liberatorio. Intoccabile.

  4. Antonio L. permalink

    Nel film “Come ammazzare il capo… e vivere felici” (Horrible Bosses) c’è il personaggio di “Motherfucker Jones” tradotto saggiamente con “Fottimadre Jones”; non ho trovato la traduzione forzata anche perché è molto divertente la scena in cui Dean (questo è il suo vero nome) spiega l’origine del bizzarro soprannome. Traducendo con “Bastardo” o “Stronzo” avremmo perso una gag esilarante.

    • In molti casi è divertente lasciargli una traduzione diretta

  5. Woody Alien permalink

    Penso che ti abbiano ascoltato,infatti in Kick-Ass 2 The Motherfucker è rimasto inalterato e non è stato storpiato con adattamenti improbabili. In effetti ho notato che generalmente in quel film i soprannomi di “eroi” e “cattivi” sono stati tradotti solo quando c’era una traduzione diretta e lineare italiana. Apprezzabile anche “Morte Negra” per rendere i connotati razzisti dell’originale.

    • Non so se ho capito bene, c’è un personaggio chiamato “The Motherfucker” che in italiano chiamano “The Motherfucker”? Dicono anche l’articolo determinativo “the” nel doppiaggio?

  6. Woody Alien permalink

    L’articolo mi pare che salti (ma non ricordo), comunque nomi come “Motherfucker” e “Night Bitch” sono rimasti intatti. Altri sono stati cambiati ma in maniera rispettosa, come “Uomo insetto”.

    • Mi hai incuriosito molto con questa storia. Appena posso ci do un’occhiata!

    • Alla fine ci ho dato un’occhiata e ti sorprenderà sapere che ancora conservavo la memoria di questo tuo commento al quale ho voluto rispondere seppure con molto ritardo.
      Ho visto di recente sia Kick-ass 1 che il 2. C’è da dire che quasi tutti i “super eroi” del film mantenevano il loro nomignolo originale: kick-ass, red mist/Motherfucker, battle guy, night bitch, ass-kicker, big daddy, hit girl, Genghis carnage (a parte qualche eccezione come il divertente “Morte Negra”). La scelta di mantenere i nomi originali ha abbastanza senso… non saranno comprensibili a tutti ma del resto il film già di per se ha un target generazionale mooooolto particolare e direi ristretto. Spettatori come i miei genitori non capirebbero niente di quei nomi ma del resto non si sognerebbero neanche di guardarlo un film del genere (nonostante non disdegnino i film sui supereroi).
      Essendo un film “per pochi” non starò a lamentarmene, soprattutto perché un’eventuale traduzione dei nomi sinceramente non avrebbe lo stesso effetto da “fumetto amaragano”. Se non altro hanno avuto l’accortenza di lievi ritocchi come “The Motherfucker” che diventa solo “Motherfucker”, “Colonel Stars and Stripes” che diventa “Colonnello Stars and Stripes”.
      Anche il nome del gruppo “Justice Forever” riecheggia traduzioni moderne che vedono “Avengers” lasciato in inglese. Essendo Kick-Ass in parte una parodia di molti film di supereroi, potremmo interpretare il suo adattamento come una parodia dei doppiaggi italiani di film come Captain America e The Avengers… forse sarà il caso farne un micro-articolo.

    • Woody Alien permalink

      Mi fa piacere che un semplice mio commento possa in futuro dare origine a un altro dei tuoi speciali sugli adattamenti, e trovo interessante quest’idea dell’adattamento come parodia degli adattamenti di film ben più blasonati (un po’ come la parodia di “Dragon Ball Z” fatta da Leo Ortolani, dove i colpi mortali “mandano in un’altra dimensione” e portano all’oblio, appunto per fare la parodia di certi adattamenti occidentali).
      Resto in attesa!

Trackbacks & Pingbacks

  1. Non vi preoccupate, sto benissimo! « Doppiaggi italioti
  2. Aliens – scontro finale (1986) | Doppiaggi italioti
  3. Kick-ass – Un calcio in culo? Non proprio | Doppiaggi italioti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...