Skip to content

TITOLI ITALIOTI… speciale Dylan Dog

by su 9 aprile 2011

FILM DELLA STAGIONE

Dylan Dog: Dead of Night –> Dylan Dog
Qui siamo in presenza di un titolo italiota inverso. Di solito sono gli italiani a dare dei sottotitoli ai film per farne capire il genere; nel caso di Dylan Dog avviene il contrario e si ricorre ad un necessario sottotitolo che ne indichi il genere horror data la scarsa popolarità in America (dove il fumetto è stato pubblicato in pochi volumi solo nel 1999). Insomma il classico prodotto mondialmente famoso in Italia (parafrasando Mel Brooks), dato che solo in pochi altri paesi se lo filano (per carità niente contro il fumetto! Anzi).
Ho paura però che questo ennesimo sfruttamento cinematografico sarà poco apprezzato dai fan italiani del fumetto dato l’assenza del caratteristico Groucho (sostituito da uno zombi per via di problemi di copyright che non sembrano sfiorare gli italiani ma che sono molto più problematici in America) e l’ambientazione a New Orleans invece di Londra. Due caratteristiche che già di per se preannunciano un clamoroso flop e se avete mai letto Dylan Dog concorderete con me.

Ai fan del fumetto che speravano dunque nel nuovo Dylan Dog per poter cancellare definitivamente dalla mente quella sottospecie di film chiamato “Dellamorte Dellamore (1994) con Rupert Everett e Anna Falchi, preparatevi a rimanere delusi! Dubito che questo nuovo film vi soddisferà più di quanto già non fece Dellamore Dellamorte (come a dire che non vi soddisferà affatto!). Giuda ballerino!

A proposito di Dellamore Dellamorte (scusate se mi accanisco), mi fa ridere che Martin Scorsese lo abbia definito one of the best Italian films of the 1990s, mi domando quali e quanti altri film italiani abbia visto negli anni ’90!?

Non ci rimane che scommettere su quale sarà il peggiore tra i due! Se non altro non c’è Anna Falchi nel nuovo film, però Rupert Everett era molto più simile a Dylan del nuovo protagonista che sembra più un eroe un po’ emo un po’ Doctor Who.

 

Advertisements
4 commenti
  1. utente anonimo permalink

    "Rupert Everett era molto più simile a Dylan"… forse perché – leggevo su Ciak – Dylan Dog è fisicamente ispirato a Everett! Notare però che Everett in quel film non interpretava Dylan Dog ma il suo amico Francesco Dellamorte.

  2. Si sono al corrente che Francesco Dellamorte non è ufficialmente Dylan ma è ovvio che inizialmente avrebbe dovuto esserlo. In seguito, nello stesso fumetto di Dylan Dog, il protagonista parla del suo amico Dellamorte… però questi sono tutti artifizi a posteriori per decretare l'estraneità di Dylan da quel cesso di film. E' molto probabile che non ottennero o non vollero pagare per i diritti d'autore così decisero di cambiare semplicemente il nome. Difatti il personaggio è identico, entrambi viaggiano su un maggiolone Wolkswagen con cappotta e hanno anche la stessa identica pistola (una Webley britannica se non erro). Probabilmente il budget non permetteva di girare a Londra così hanno optato per location nostrane e hanno eliminato Groucho ancora per motivi di copyright.
    A tutti gli effetti "Dellamore Dellamorte" è un primo tentativo di trasposizione cinematografica di Dylan Dog, anche se molto ufficioso e smentito a posteriori.

    Ho visto che hai postato molti commenti, se ti firmassi anche, in futuro potrei riconoscerti più facilmente. Ciao

  3. utente anonimo permalink

    Qui invece passo dal condividere tutto (vedi Simpson) a non condividere .

    Mi spiego: il mio commento di fronte ad una trasposizione cinematografica "negativa" di DD sarebbe stato: "Grazie tante! E che ti aspettavi vista la fonte?".
    Infatti reputo il fumetto in questione uno dei peggiori mai creati (fermandomi a quelli "seri", ché se scendiamo a "Corna Vissute" sono d'accordo che c'è ben di peggio), non tanto dal punto di vista "tecnico-professionale" quanto sul contenuto. Per cui più di tanto non mi stupisco che non si riesca a "ricavarci" nulla di buono.

    Poi, per carità, è sempre una questione di gusti ma DD veramente non è mai riuscito a prendermi o destarmi alcun interesse: sarà che non sopporto i lavori dove le citazioni sono una forma comoda per nascondere le poche idee (non dico plagi, essendo palesi) o dove la storia è tale per cui il mondo gira attorno ai protagonisti (e chi se ne frega di quel che accade agli altri) .

    Quanto al discorso "diritti d'autore" citato per "Dellamore Dellamorte", mi pare un po' strana come motivazione: ammetto e premetto di non essere molto ferrato, ma mi pare che comunque non sia valida come scappatoia usare le effigi di un personaggio noto e cavarsela cambiandogli nome. Voglio dire: non è che se disegno Topolino e lo chiamo Ernesto, la Disney non possa poi ottenere una vittoria nella causa per il mio plagio. Forse è più probabile la conclusione finale: che di fronte ad un film che strada facendo si era intuito fosse una ciofeca, si è cercato di "salvare il  nome" di DD cercando miglior fortuna in altra data. In effetti siamo sempre di fronte a qualcosa di deboluccio ("C'è il film di DD!" "Che non sia una schifezza come il primo!" "Ma quello non era lui: era l'amico!") ma non così campato in aria.

    Rado il Figo

  4. Ti ringrazio per entrambi i commenti. Benchè di opinione opposta (per quanto riguarda Dylan Dog, e invece identica per quanto riguarda i Simpson) hai scritto e motivato in maniera ineccepibile e apprezzo sempre commenti simili. Non posso che darti il benvenuto su questo mio blog in cui, a causa del mezzo stesso (il blog appunto), è difficile per me far notare ai miei lettori quanto apprezzi i loro interventi e il loro affezionamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...