Skip to content

Uno, due e tre… Freddy stanotte viene per te!

by su 19 gennaio 2012


Se devo essere onesto non sono mai stato attratto dalla serie Nightmare ma questa estate mi sono fatto coraggio e ho tentato una maratona (un film ogni sera) per colmare questa carenza cinematografica (purtroppo non ho retto fino all’ultimo fermandomi circa al quinto. Dico “circa” perché mi sono pure addormentato… tanta era la paura 🙂 ).
Ebbene il primo era decente, niente di più e niente di meno di quanto ricordassi (era difatti l’unico che vidi molti anni fa); il secondo film della serie evidentemente è stato prodotto dalla New Line Cinema solo per far soldi in fretta e furia perché è totalmente fuori dai canoni della serie e contraddice molte delle “regole” del film precedente al punto che io non lo considero un vero seguito ma semplicemente uno stravagante esperimento (persino l’aspetto di Krueger è molto differente in questo film). Difatti il vero seguito del primo Nightmare è il terzo film che, tra parentesi, è anche il migliore della serie: continua la storia del primo aggiungendo dettagli sulla vita (e la nascita) di Freddy e riporta in scena la ragazzina del primo film, adesso cresciuta.
Se i produttori si fossero fermati lì, questa serie sarebbe forse diventata una leggendaria trilogia (con la sola pecca del secondo film). Invece hanno deciso di scadere nel ridicolo con tutti i successivi sequel, uno più noioso dell’altro. Se nel terzo episodio Freddy ritornava perché le sue ossa non erano state ancora seppellite propriamente, nei successivi episodi l’esistenza (anzi, la persistenza) di Freddy è del tutto immotivata: semplicemente diventa un essere che ritornerà sempre e che non potrà mai essere veramente sconfitto. Una volta resosi conto di questo, uno si potrebbe chiedere perché guardarli affatto dato che non esiste alcun modo di sconfiggere Freddy se non temporaneamente! Difatti non c’è ragione al mondo che vi costringa a guardare altro che il primo e il terzo film (che vale come secondo) e fermarvi lì.

Bene, dopo questa mia pseudo-recensione della serie di Freddy passiamo all’analisi del doppiaggio italiota dei film:

LA FILASTROCCA DI FREDDY KRUEGER
Proprio come la trama della maggior parte dei film di Nightmare, anche il loro doppiaggio manca di coerenza… a partire dalla filastrocca che accompagna ogni episodio e che in inglese recita invariabilmente:

One, Two: Freddy’s coming for you;
Three, Four: Better lock your door;
Five, Six: Grab your crucifix;
Seven, Eight: Gonna stay up late;
Nine, Ten: Never sleep again!

In italiano ne esistono versioni diverse, quasi una diversa per ciascun film:

La prima filastrocca recita:
“L’uomo nero non è morto
ha gli artigli come un corvo
fa paura la sua voce
prendi subito la croce
apri gli occhi, resta sveglia
non dormire questa notte.

In questa traduzione manca completamente la componente numerica della conta, tipica di molte filastrocche, ma devo dire che almeno è attinente al personaggio anche se non lo nomina direttamente come nella versione inglese (One, two: Freddy is coming for you invece di L’uomo nero non è morto).

Nel secondo film abbiamo
“Uno e due, viene per te
Tre e quattro, chiudi la porta
chiudila a chiave
non aprire
afferra il crocefisso e difenditi”
Questa è la più sciatta come del resto il film stesso.

Nel terzo film diventa
“Uno, due, un due tre, Freddy arriva e cerca te!
Due tre, tre e quattro, chiudi la porta o scappa il gatto!
Quattro cinque, sei e sette, un crocefisso tengo a mani strette.
Sette otto, non andremo a letto,
nove dieci, dieci! Non dormiremo più!”

La parte che dice “o scappa il gatto” è la mia preferita. Una grande preoccupazione rispetto al pensiero di un mostro che ti uccide nel sonno! Vuoi mettere se ti addormenti e ti scappa il gatto!? Che sciagura, non solo muori, ma hai pure perso il gatto! Mah. Potevano dire chiudi la porta o entra il matto se volevano incutere timore sui generis. Che il gatto scappi è solo un inconveniente domestico.
Eccetto per il particolare del gatto, questa risulta la filastrocca più vicina all’originale.

Poi in altri film abbiamo:
“Uno, due e tre, Freddy stanotte viene per te!
Due, tre e quattro, chiuditi dentro che quello è matto!
Quattro, cinque e sei, dì le preghiere già che ci sei!
Sette, otto, non guardare di sotto!
Nove, dieci, viene a prendere te!”
Mi domando a cosa alluda il non guardare di sotto e perché dovrebbe far paura? Ma soprattutto come si collega a Freddy Krueger? Avessero detto sotto il letto magari. Forse chi l’ha scritta soffriva di vertigini e quella era la sua più grande paura e incubo.

“Uno, due, tre, Freddy viene per te.
Quattro, cinque, sei, al sicuro non sei,
Sette e otto, il crocefisso tieni stretto
Otto e nove, se t’addormenti poi non sai dove
Otto, nove e dieci, apri gli occhi e accendi le luci”
Non capisco bene quella del “se t’addormenti poi non sai dove”. Non sai dove cosa? Non sai dove vai, non sai dove ti trovi… mi lasciate una frase tronca così? Vabbé, lasciamo perdere.

“Uno due tre, Freddy viene da te
Quattro cinque sei, dimmi dove sei
Sette otto nove, Freddy fa le prove
Fa paura la sua voce
Finiremo sulla croce”
“Freddy fa le prove”? Ma quali prove? Osteria numero nove! (paraponziponzipò!) Freddy Krueger fa le prove! etc… etc… E’ Freddy Krueger all’osteria numero nove che fa le prove contro il muro per veder chi l’ha più duro?
E poi perché le sue vittime dovrebbero finire sulla croce? Ma chi l’ha pensata questa traduzione, un bigotto dal passato goliardico? Non potevano semplicemente rifarsi ad una delle precedenti versioni? Oppure ci sono i copyright anche sulla traduzione di filastrocche?

Nel remake del 2010 ritorna la prima versione della filastrocca anche se leggermente perfezionata sulla parte del corvo:
“L’uomo nero non è morto
Freddy arriva come un corvo
fa paura la sua voce
prendi subito la croce
????
????

Difatti in questo caso Freddy “arriva come un corvo” e non ha più “gli artigli come un corvo”. Chissà poi come arrivano i corvi… volando immagino(?). Inaudibili le ultime due battute.
In un certo senso ho apprezzato il “riprendere” la prima versione per questo “remake”, del resto ha senso ai fini del rifacimento, rimane stupido che il titolo sia stato cambiato rispetto all’originale titolo italiano.

IL TURPILOQUIO DI FREDDY E LA CENSURA ITALIANA

Le parolacce per cui Freddy è diventato famoso nel mondo anglosassone (una caratteristica molto nota del personaggio è quella di chiamare le donne “bitch!”) sono state eliminate dai primi tre film con il doppiaggio italiano ma ritornano abbondantemente nei successivi: nel quinto (Il mito) abbiamo “Bon appétit, puttana!” e “Ben arrivata puttanella! La festa è appena cominciata!”). Poi nel sesto (“La fine”?) abbiamo “Solo il mio è il vero Kung Fu, puttana!” (in originale “kung fu THIS, bitch!”). A seguire potrete leggere altre alterazioni dei dialoghi che mi sono saltate all’occhio:

Nel primo nightmare la famosa scena del telefono-lingua viene privata dell’elemento “divertente”, ovvero la volgarità di Krueger:
in inglese:
Nancy: Hello?
Freddy Krueger: I’m your boyfriend now, bitch!

in italiano
Nancy: Pronto?
Freddy Krueger: Ora sono io il tuo ragazzo, Nancy!

Nel secondo film c’è una frase che mi fa scoppiare dalle risate quando Krueger irrompe nel mondo reale e “rovina” la festa in giardino:
Adolescente: Just tell us what you want allright? I’m here to help you.
Freddy: Help yourself, fucker! [e lo uccide]

Nella traduzione italiana questo dialogo diventa un monologo:
Adolescente: Dimmi solo quello che vuoi ok? Io voglio solo aiutarti.
Freddy: [non dice niente e lo uccide]

Quel “help yourself, fucker!” (serviti da solo, stronzo!) ha un doppio significato visto che il ragazzo offriva il suo “help” e Freddy gli risponde “help yourself”, che significa letteralmente “aiutati da solo” ma in inglese è usato anche per dire “serviti da solo” riferendosi al cibo. La frase è ironica poiché un secondo dopo Freddy lo scaraventa sul barbecue.

Nel terzo film c’è un altro esempio di ilarità volgare di Freddy: mentre la madre parla con sua figlia sentiamo il padre dal piano di sotto che chiede alla moglie dove sia il Bourbon (in italiano: “dove tieni il Whisky?”). Pochi istanti dopo Freddy acchiappa la madre e le ri-domanda…
Freddy: I said, where’s the fuckin’ Bourbon? (ti ho chiesto dove cazzo sta il Bourbon)
In italiano c’è meno ironia:
Freddy: Ti ho chiesto dove tieni il Whisky. Vuoi rispondermi?

Non mi è chiaro se il personaggio sia stato creato intenzionalmente divertente o se le sue volgarità in momenti così tesi del film sono poi finite per diventare involontariamente spassose, fatto sta che più si va avanti nella serie e più i produttori si sono resi conto che, da incubo, Freddy era diventato una barzelletta e ogni film cercava di inventarsi qualche nuova battuta da fargli dire, purtroppo non sempre con successo. In italiano ahimé tutto ciò è molto diluito da inutili censure.

Annunci

From → Film

42 commenti
  1. lupo alberto permalink

    Io salvo solo il primo Nightmare, che però,a sua volta, si rovina negli ultimi 20 minuti con un finale insensato e 3-4 scene comiche.A calcare la mano sul finale tragico è il doppiaggio italiano della scena dove muore Glenn (Johnny Depp).Infatti in tv dicono “E’ mezzanotte”,poi la voce si incattivisce e aggiunge “e questa è tele-kruger che vi dà la buonanotte”. Assolutamente ridicolo e comico.Nell’originale invece una voce semplice diceva “this is station K-R-G-R” e basta…… (senza vocina cattiva o “da freddy”). Inoltre trovo comiche almeno tre scene: 1) la “lotta” nella cantina quando Freddy si spaventa di Nancy che gli viene alle spalle e gli getta addosso del carburante; 2) la “lotta” nel salotto dove Freddy dice “adesso ti strappo il cuore”; 3) la madre-pupazzo che viene aspirata attraverso il vetro della porta. Il sequel aveva un’idea carina,soprattutto nel voler approfondire le origini di Freddy,ma purtroppo è stato realizzato molto male….. e il remake fatto di recente non mi è piaciuto,sebbene penso che mai come in questo caso il personaggio Feddy Krguer si meritava un rifacimento dei film.

    • tancre permalink

      condivido in pieno salvo che per me si salva anche il settimo o sesto. INSOMMA QUANDO è STATO WES KRAVEN A FARE QUESTI FILM CI E RIUSCITO. TUTTI GLI ALTRI MERE PUTTANATE anni 80 90

  2. lupo alberto permalink

    Ho detto “meritava” perché ormai non credo che ci possiamo aspettare un altro remake ancora, almeno nel breve periodo……

  3. Il terzo non ti è piaciuto Lupo Alberto? Per me è quello venuto meglio. Il secondo sembra più il sequel di un’altra serie dell’orrore, un Poltergeist o un Amityville forse. Difatti sembrava che fosse la casa stessa ad essere “maledetta”. Insomma un seguito che non ha molto senso seppur gli attori erano decenti (per essere un film di Krueger). Alla fine il 2 è stata un’occasione sprecata che per me si salva solo per la battuta “help yourself, FUCKER!”, quando la sentii scoppiai a ridere e per un periodo l’ho avuta anche sul cellulare come avvertimento dell’arrivo di SMS. Nel tre si sono ripresi alla grande con un sequel invece sensato e che si riagganciava anche allo strampalato finale del primo film, spiegandolo.

    • Rusty Morrow permalink

      Ma il finale del primo film non è per niente strampalato: quando Nancy si addormenta per dare la caccia a Freddy si trova SOTTO le coperte, ma quando si sveglia è sopra! Tutto il finale è un sogno (lo spavento finale è stato imposto a Wes Craven, tra i tanti finali girati quello giusto sarebbe stato quello dove Nancy e i suoi amici se ne vanno sulla Cady senza problemi e poi si vedono le bambine che saltano la corda. In modo che venisse solo suggerito che Nancy non si è mai svegliata). Comunque anche il primo dvd italiano della Eagle ( e anche la successiva edizione speciale) era scandaloso: audio mono incollato sulla colonna originale (in alcuni momenti si riuscivano anche a percepire le voci originali in sottofondo) e una marea di buchi nel doppiaggio italiano (probabilmente hanno usato la versione censurata che passava in tv, visto che mancano tutte le battute nella scena del primo omicidio di Tina) con tanto di nomi, urla e gemiti tenuti in originale. Il Bluray Warner è molto meglio anche se ci sono altri tipi di problemi…

    • Diciamo che non ha senso “a posteriori”, quando il pubblico già sa che Nancy ritornerà nel terzo film. Chiaramente realizzarono il primo film senza l’idea (come invece si fa oggi) di proporre altri SETTE sequel diretti ahah!
      Da anni bramo di recuperare almeno i primi tre film in pellicola proprio per il missaggio audio. Che problemi ha il Blu Ray della Warner?

    • Rusty Morrow permalink

      Se i problemi per quanto riguardo l’audio (bucherellato ed appiccicato sull’originale, cosa fatta per poter vantare una colonna multicanale) sono stati risolti con un onesto audio mono con tutto il doppiato al posto giusto e ben ripulito da rumori e fruscii vari, lo scempio è stato fatto nel cofanetto che comprende tutti i capitoli della saga: come forse saprai a parte il primo capitolo che gode di un disco singolo, i successivi sono stati accoppiati (due per ogni blu ray). Premessa, io sono un grande appassionato (della prima ora o quasi, visto che dal terzo in poi li ho visti tutti fin dall’uscita cinematografica),ma questo non significa che abbia le fette di salame sopra gli occhi, visto che anche se mi sono divertito parecchio col quarto capitolo (Ranny Harlin ha fatto un lavoro molto suggestivo e raffinato sull’estetica degli incubi) posso ammettere tranquillamente che i capitoli fondamentali sono soltanto il primo e il terzo. Detto questo quello che non sopporto è la realizzazione sciatta e ”ignorante’ dei menù dei vari bluray. Esempio: il secondo Bluray che contiene il 2 e 3 al momento della scelta del film nel quale entrare presentano immagini tratte da Nightmare 4 e FVJ, il menù di Nightmare 3 oltre a un’immagine di Freddy presa da FVJ usa le musiche di Nightmare 4.E così via, nel sottomenù di Nightmare 5 c’è il Freddy preso da Nightmare 2 e nel menù vero e proprio un pezzo della colonna sonora di Nightmare – Nuovo Incubo. Come se fossero immagini e musiche totalmente intercambiabili. Ma chiaramente è un lavoro fatto alla buona (per così dire) da gente che ha preso le prime immagini e musiche che aveva a disposizione e le ha distribuite a caso nei menù. Una cosa schifosa e irrispettosa. Alcuni magari penseranno ”è solo Nightmare”, ma non diventa una cosa lecita e scusabile perché non è la trilogia del Padrino.

    • Posso capire la frustrazione. Non li ho mai avuti in Blu-Ray e non sapevo neanche della mossa di accoppiare due film per disco, già questa cosa mi farebbe innervosire e lascia presupporre la sciatteria generale con cui sono stati fatti. Immagino ciascun film sia su uno dei due strati del disco da 50GB ma non vorrei che avessero compresso troppo per infilarci tutto.

    • Rusty Morrow permalink

      Beh, dal quel punto di vista l’aver accoppiato alcuni capitoli non ha portato grossi danni e anzi, la qualità video di alcuni (in particolare il numero 4) è buona come non mai, senza gli odiosi filtri che nei dvd andavano a distorcere totalmente la fotografia originale (con questi colori non li avevo mai visti, se non al cinema).

  4. Vale la pena di vedere anche il settimo film (“Nightmare Nuovo Incubo”, 1994), non solo perché è l’unico (oltre al primo e al terzo) cui ha messo mano Wes Craven, ma anche perché è un perfetto esempio di meta-cinema, che anticipa in molte cose la successiva saga “Scream”. Fra i protagonisti ci sono proprio Wes Craven, Heather Langenkamp (la protagonista del primo film) e Robert Englund (ossia Freddie Kruger) che però questa volta interpretano sé stessi…

    • In realtà “Nuovo incubo” è l’unico che conoscevo veramente perché per un periodo è stato anche il solo che passava continuamente in TV. Si era “abbastanza” carino (per quanto ricordi). Craven si è giocato l’unica carta possibile… quella di Freddy che irrompe nel mondo reale, il mondo dello spettatore. C’erano anche lì elementi interessanti anche se l’insistenza con cui veniva trasmesso per alcuni anni me lo hanno reso adesso molto stucchevole.

  5. Leo permalink

    Riguardo le filastrocche, mi dicono dalla New Line che il prossimo sarà “Fracchia contro Freddy”!
    In una scena del film, Krueger si reca in una famigerata trattoria, in cerca di Fracchia, e viene accolto da:

    “E benvenuto a sto non morto
    faccia de culo e fiato corto
    ‘a deficiente, e rottinculo
    vatte a sedé e vaffanculoooo”

    • Muahahahahaha. Geniale!

      A questo Freddy risponderebbe…

      Non sono un non morto,
      e non c’ho il fiato corto
      sono il mostro degl’incubi
      e ti faccio un culo così!

      (l’ultima rima sul momento non mi viene)

      Per chi non sapesse a cosa alludiamo cerchi su youtube “fracchia la belva umana benvenuti a sti frocioni”

  6. lupo alberto permalink

    @Evit: sai che il 3 è quello che ricordo di meno? Siccome l’ho guardati alla rinfusa,mi sa che forse mi sono saltato proprio il 3. Riguardo al 2,mi ricordo che diventò talmente noioso che alla fine velocizzai l’ultima mezz’oretta,comunque se un horror fa ridere,secondo me manca il proprio obiettivo …….

    @Christian: sì,io ce l’ho in DVD questo settimo film,ma francamente a parte la filastrocca ridicola “freddy fa le prove” che fa pensare a un essere debole e umano (tutt’altro che divino) che necessita di fare delle “prove”,trovo il film orrendo perché demolisce tutta la saga….cioè, praticamente tutto quello che abbiamo visto sono stati dei film.Che schifo!

    • Fibrottolo permalink

      Cosa ancora più ridicola se si pensa che nel 7 si scopre che Freddy è in realtà una creatura maligna pandimensionale (al pari di IT) che passa di epoca in epoca (??) per tormentare gli esseri umani (???) e che si è affezionata così tanto al personaggio di Freddy da non volerlo abbandonare più (????).

    • Non si può certo dire che Wes Craven non si sia impegnato per trovare una scusa almeno fantasiosa per realizzare un nuovo episodio che non fosse una fotocopia dei precedenti. O almeno ci ha provato

  7. lupo alberto permalink

    sarebbe un po’ come in Alien scoprire che Ripley s’è sognata l’alien,la base aliene e tutto quanto…..io ci rimarrei di merd…..a

  8. Qualcuno sostiene questa tesi del sogno per “Aliens” in quanto nell’ultima scena prima dei titoli (quando si addormentano Ripley e la bambina) si sente il rumore di un uovo alieno che si schiude… a indicare che l’intero film è stato l’incubo di Ripley (oppure che sarebbero morte a breve e che quindi Alien3 è un sogno pre-morte). Onestamente io questo rumore dell’uovo che si apre non l’ho mai sentito in nessuna versione DVD seppur abbia aumentato l’audio al massimo. L’idea stessa è ridicola.

    Ad ogni modo il terzo Nightmare merita molto. Le sequenze del sogno ricordano per davvero gli incubi (come il correre rimanendo nello stesso posto). Poi ci sono alcuni attori bravi (tra cui la protagonista della serie Medium) e personaggi memorabili (come il bambino-mago). L’idea stessa di un gruppo di vittime che si fanno forza per battere il mostro è per me un incentivo alla trama. Inoltre abbiamo anche la chiusura a cerchio della storia con lo sceriffo (padre della protagonista) ex-carnefice di Krueger che finalmente seppellisce le sue ossa effettivamente sconfiggendolo. Il successivo film si apre con le ossa di Krueger che schizzano fuori dal terreno e si ricompongono… una scena incredibilmente immotivata, uno potrebbe chiedersi perché non l’abbia fatto poco dopo la sepoltura invece di aspettare … un nuovo film? Si vede che c’era poco impegno narrativo nei successivi episodi. Sarebbe bastata una scusa anche più sciocca, come una setta che lo richiama “in vita”… o qualcosa di simile che ne giustifichi comunque un ritorno altrimenti impossibile.
    Le vittime stesse nel terzo film erano legate da un filo logico, essendo i figli dei carnefici di Krueger sui quali il mostro voleva vendicarsi. Nei successivi non so nemmeno se c’era alcun nesso tra le vittime e Krueger o se Freddy scegliesse ormai a caso le sue potenziali vittime. Nel secondo film l’unico nesso è che il ragazzo viveva nella casa del primo film (manco il “mostro” fosse legato alla casa)… ma avevo già detto come il secondo film fosse fuori dai canoni della serie

  9. lupo alberto permalink

    Nel 4° film,che ho visto relativamente di recente, la “giustificazione” è quella del primo film,cioè i genitori dei protagonisti sarebbero stati complici del linciaggio! L’idea di un maniaco di nome Freddy che compare in sogno era carina,ancor di più perché nel Dvd del 1° film c’è un’intervista a Craven dove racconta un po’ le origini di quest’idea,un mix di articoli di giornale e ricordi d’infanzia…..però nel complesso è stato realizzato davvero male.Il primo è carino,a me piace,ma ripeto,gli ultimi 20 minuti rovinano tutto e poi soffre palesemente di un budget troppo ridotto che si vede,appunto,nelle scarse scenografie,ecc….. un remake di tutta la saga sarebbe carino,con tanto di idea carina – devo dire molto stile Polanski,visto che proprio in qeusti giorni mi guardo i suoi film – della setta che rievoca Freddy.Evit,complimenti, sarebbe stato molto più intrigante rispetto a una banale ressurezione ingiustificata e fine a se stessa del 4° film. Ma purtroppo il disastro del remake è già stato fatto….quindi non credo che potremo sperare presto in altri remake! Riguardo Aliens non commento nemmeno.Non se ne parla,per me la base esiste ed è tutto vero e non vedo l’ora di vedermi il prequel 😀

    • Rado il Figo permalink

      Perché i due “aliens contro predator” non erano dei prequel?

    • lupo alberto permalink

      francamente non mi risulta che esista un film dove un’orda di alieni si scontra con un predator….. forse ti riferivi ad “Alien Vs Predator”,ma in questo caso non ho visto il film perché non mi interessano i crossover,anzi, la sola idea mi nausea,quindi non mi sono neanche visto “Freddy Vs Jason”……… quindi fai meno il fighetto saputello,eh!

    • @ Rado: Lupo Alberto si riferiva a Prometheus ovviamente… io gli Aliens Vs Predator non li considero nemmeno come prequel. Il primo AvP secondo me lo salvava, manco a dirlo, il nostro Raul Bova (pur essendo un film ben sotto la soglia dell’accettabile). Il secondo non è proprio scusabile al mondo, una porcata degna d’essere cancellata dalla storia della cinematografia. Ricordo solo un interminabile inizio incentrato sui problemi di un teenager non integrato… e un finale che voleva emulare vagamente il finale di Aliens con addirittura una donna simil-Ripley che, insieme ad una bambina simil-Newt, scampa l’olocausto nucleare che annientava gli alieni.

      @ Lupo: Ease down! Ease down! Ease down! (citazione da Aliens) 😉

    • Rado il Figo permalink

      Permalosone, avevo capito che ti riferivi a Prometheus! 😉

      Solo che volendo dare un filo conduttore alla saga, mettevo gli AvP (su cui condivido in pieno i giudizi di Evit: raramente mi sono trovato d’accordo al 100% sul commento a dei film) come prequel di Alien di Scott (per… forza di cose, direi).

      Fra l’altro, non so nemmeno se “Alien contro i Cowboy” (o come diamine s’intitolava) faccia parte o meno della saga (ho appena appena intravisto i prossimamente), ponendosi quindi come prequel dei prequel…

    • lupo alberto permalink

      Ciao,scusami,ma mi è partito l’embolo,la sola idea del minestrone “alien vs predator” mi nausea. Detesto i minestroni come in cucina così al cinema. Queste brodaglie solo per lucrarci sopra mi sembrano inopportune….l’effetto è un po’ come la marea di filmettini idioti su Freddy. Se non sbaglio,c’avevano pure fatto il videogame e la serie tv.Povero Freddy, c’hanno spudoratamente mangiato sopra!!!!!

    • Aliens & Cowboys per fortuna non ha niente a che vedere con la saga di Alien, in comune hanno soltanto la parola “alien” che, ne converrai, non è ancora un marchio registrato. Tra l’altro ho intenzione di guardarmelo domani.

      Film come AvP e tutti gli altri “versus” li considero alla stregua dei fumetti. Uno lo sa che esistono ma non contano, i fan stessi non li considerano come parte del “canone”. Del resto esistono anche tantissimi libri del cosiddetto “expanded universe” di Guerre Stellari dove si continua la storia dopo Il Ritorno dello Jedi oppure della vecchia repubblica… sono insomma soltanto curiosi esercizi su “quello che potrebbe essere” e che alcuni fan accaniti potrebbero apprezzare. Concettualmente la loro esistenza non mi disturba, o almeno non mi disturberebbe se di solito non fossero dei pessimi film superpubblicizzati.

    • lupo alberto permalink

      neanche a me la presenza di questi film disturba…..mi “disturbano” i singoli fan,invece,che li considerano parte integrande della saga. Un po’ come quegli scrittori di fanfiction di cartoni giapponesi che iniziano a considerare le loro fanfiction parte dell’opera stessa…..Evit, cerca di concentrati per capire a chi mi sto riferendo 😀

    • Purtroppo non sono molto ferrato in quanto a cartoni giapponesi, conosco soltanto Ken Shiro e quelli anni 80-90.

      Sono sicuro che quelle nullità di registi che vengono associati a questi filmetti reputano la loro opera come parte integrante della serie (solo perché gli “Studios” hanno detto così) ma per me tali film sono alla stregua dei vari sequel apocrifi dei registi italiani degli anni 70-80 di cui già parlai in precedenza (vedi “Alien sulla terra” etc…).
      Un altro ricordo di AvP2 (queste scene mi ritornano alla mente come dei flash) era la ridicola scena dell’ospedale dove nel reparto maternità dove le pazienti erano state “infettate” dagli alieni. Non solo era sciocco che volessero disgustarci con dettagli come i mini alieni che escono dall’utero delle gravide ma l’idea stessa che l’incubazione durasse una manciata di minuti era di per se assurda. Insomma aspettiamo trepidanti la recensione di Mr. Plinkett sul blog “Redletter Media” che andrà a dissezionare questi aborti cinematografici per tutti noi, spettatori insoddisfatti.

  10. Evit, nel remake la filastrocca è un po’ diversa:
    L’uomo nero non è morto
    Freddy viene come un corvo
    Fa paura la sua voce
    Corri a prendere la croce
    Apri gli occhi, resta sveglia
    Non dormire questa notte

    • Grazie per l’aggiunta. Non ti dispiace se controllo prima eh?

    • OK ho controllato il nuovo film, ebbene si, ci sono alcune alterazioni. Nella scena in questione (l’incubo nella scuola elementare) però non si sentono le ultime due battute, per caso viene ripetuta in qualche altro momento del film? Sai, non ho avuto la pazienza di vedermelo tutto.
      C’è un “freddy arriva come un corvo” (non “viene come un corvo”) e il “prendi subito la croce” l’ho sentito né più né meno come nel primo film. Quindi un’alterazione su una sola battuta, forse “ha gli artigli come un corvo” non gli era piaciuta più di tanto?

  11. Io sono una grande fan della saga di Nightmare, anche se, secondo me, il primo rimane una spanna sopra a tutti gli altri.
    Un’osservazione sulla volgarità censurata di Freddy: l’americano infila parolacce molto più liberamente dell’italiano. Quindi un Freddy che dice bitch qui e bitch là è comunque meno incisivo di un Freddy che dice puttana qui e puttana là, proprio perché il turpiloquio, negli anni Ottanta, era molto più moderato in Italia.
    Questo non vuol dire che giustifichi la traduzione, eh, io il termine l’avrei lasciato.

    Riguardo alla filastrocca, una domanda: TU come l’avresti tradotta?

    • Primo e terzo sono gli unici veramente validi secondo me. “A New Nightmare” di Wes Craven ha anche qualche spunto interessante ma il resto lo lascio ai fan.
      Capisco la mancata equivalenza del turpiloquio americano con quello italiano, ma eliminarli proprio mi sembra fuori dai canoni di qualsiasi idea di adattamento. Tuttavia ho il presentimento che quelle frasi siano andate perdute nelle edizioni DVD ma che si possano trovare nella versione italiana originale in VHS. Un giorno indagherò in proposito.

      Riguardo una mia proposta, non essendo pagato per tradurre filastrocche non vorrei lanciarmi nella creazione di una mia versione ma, conoscendole tutte (e quindi col senno di poi), proporrei qualcosa che sia un misto tra un paio di quelle note, basato principalmente su quella del terzo film dato che, come ho fatto notare nell’articolo, a parte per un paio di punti la versione del terzo film è quella certamente più vicina all’originale, con tanto di numeri in rima.

      Ciao e grazie per la citazione

  12. Freddy krueger mi fa impazzire soprattutto quando ha fatto la lotta con jason voltheer ho ti fato per freddy ma lui nn ce l’ha fatta jason si poi i due soppravvisuti lo infiamano di nuovo insieme a jason muoiono tutti e due ,poi si rialzano freddy con un braccio jason senza gambe poi rifiniscono nel lago e la mattina dopo jason si rialza e freddy ride mi piace da impazzire freddy krueger vorrei che facessero un nuovo film oltre a un altro nuovo che è come il primo che prende la madre di una ragazzina dietro lo specchio mi raccomando fate vedere in tv il nuovo film

    • Mi fa piacere che ti piaccia tanto Freddy Krueger 😀

  13. Ma, invece, fare un intero “speciale” sul famoso Campo di Lago Cristallo dell’amico Giasone..?! 😉

    • Dovrei ma, in breve, perché non mi è mai piaciuta quella serie ahah! Il prossimo anno proverò a fare una maratona Jason, vediamo se sopravvivo alle visioni.

Trackbacks & Pingbacks

  1. Best of my feed #133 | Vita di un IO
  2. [Aggiornamento] Filastrocche di Freddy Krueger « Doppiaggi italioti
  3. Vignette inedite « Doppiaggi italioti
  4. Non vi preoccupate, sto benissimo! « Doppiaggi italioti
  5. CineFatti | 5 Filastrocche Horror
  6. Statistiche 2015 per Doppiaggi Italioti | Doppiaggi italioti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...