Skip to content

May the Fourth – Maratona Guerre Stellari originali

by su 8 maggio 2013

Quatto maggio 2013, mi trovo in fila insieme ad altre 200 persone davanti ad un piccolo cinema nella provincia di Ravenna. Lontano dal caos della grande città e soddisfatto dopo un viaggetto in autostrada senza traffico seguito da una sosta nelle campagne emiliane per cambiarmi d’abito e rinfrescarmi un po’.

Ci attende subito un tocco di classe, sopra l’ingresso del cinema, a caratteri mobili su sfondo bianco, come si usava decenni fa, è riportato il programma della giornata: GUERRE STELLARI, L’IMPERO COLPISCE ANCORA, IL RITORNO DELLO JEDI.
Sembra di essere tornati indietro nel tempo.

Cinema le dune

Foto dal blog LEGANERD

Non sapevo cosa aspettarmi venendo qui ma avrei presto scoperto che da quel momento in poi sarebbe stato tutto in salita.

Nell’atrio le locandine originali esposte, una riproduzione del robot protocollare D3BO e l’astrodroide C1P8 ci danno il benvenuto. Lungo le pareti della sala troviamo vari costumi e repliche allestite con maestria. Che organizzazione! Mi ricorda le migliori convention estere, qui siamo ben lontani dai tristi eventi italioti a cui sono abituato.

lobby sala sala

Dopo introduzioni e spiegazioni varie da parte del team di EmpiRa (la maggior parte di queste incentrate sulle rocambolesche avventure che hanno affrontato per riuscire a farci vedere il film nonostante il giorno prima mancasse il secondo tempo di Guerre Stellari!) viene dato il via alla proiezione. Chi tra i fan si è sciaguratamente abituato alle versioni continuamente rivedute e corrette di questi film già si emoziona a vedere la scritta, semplice e in verde, della Lucasfilm… e poi BOOM! Il logo di Guerre Stellari (non di “Star Wars”) appare sullo schermo facendo partire la più sincera ed emozionata delle ovazioni tra i presenti in sala mentre la fanfara di John Williams induce la pelle d’oca. La colonna sonora ci accompagna nel primo incredibile scontro tra ribelli e soldati imperiali. Musica ed esplosioni si fondono in una sinfonia familiare e nostalgica ma allo stesso tempo esaltante… Non esiste alcun film che mi emozioni allo stesso modo nei primi 4 minuti. Mi torna in mente di essere un fan di guerre stellari, una sensazione che non avevo più provato…

L'Impero Colpisce Ancora

BOOM!

E’ un Guerre Stellari splendidamente imperfetto, un Guerre Stellari in versione “grindhouse”: tanti graffi e qualche frame mancante. Particolari che sono una gustosa aggiunta all’esperienza, ci ricordano che siamo in presenza di un pezzo di storia del cinema e tutto ciò rende l’evento ancora più significativo e, sin dal 1977, inedito. Il Ritorno dello Jedi è forse la pellicola nelle migliori condizioni, in alcune scene c’è da meravigliarsi del fatto che abbia 30 anni. Nell’Impero Colpisce Ancora i neri sono diventati marroni ma per il resto una qualità visiva con i controcazzi! Con quei colori sul marrone, il film si è avvicinato più che mai ai serial cinematografici americani del bianco e nero che hanno ispirato la saga di Guerre Stellari.

Il pubblico è tanto eccezionale quanto i film stessi. Gli esulti, le risate e gli applausi scaturiscono sempre nei momenti giusti e in dosi adeguate. Non potevo aspettarmi dei migliori “compagni”, anche se non conoscevo nessuno personalmente.

I film procedono più velocemente di quanto ricordassi e la serata finisce con un quiz, ho modo di conoscere Marco Puglia di EmpiRa con cui ero in contatto nei giorni precedenti e con Amedeo Tecchio, proprietario delle pellicole e di molti costumi presenti all’evento. Lascio il cinema alle 1.30 del mattino, stanchissimo e contentissimo allo stesso tempo.

proiettore

pellicole

Primo tempo de' L'Impero Colpisce Ancora

È stato un vero tuffo nel passato ma anche di più: vedere i film originali così come erano stati presentati all’epoca, oggi, nel 2013… la rarità dell’occasione è difficile da spiegare a chi non conosce la storia delle riedizioni di guerre stellari che dal 1981 in poi hanno subito continue modifiche e alterazioni fino al ridicolo, oltre all’impossibilità di recuperare le versioni originali in formati moderni e/o di qualità decente.

Il valore aggiunto per me è stata la possibilità di registrare clip video di cose che nessuno ha più visto dal 1977 portando un contributo al progetto di preservazione della trilogia originale in HD iniziato sul forum Original Trilogy e curato nella sua versione italiana dal mio amico Leonardo (quello che sta anche ridoppiando Monty Pyton). Ci mancavano difatti elementi chiave come i sottotitoli, assenti nelle prime VHS e alterati nelle riedizioni più recenti, sia nell’aspetto che nella traduzione e che nessuno aveva più visto dal 1977. Adesso potremo riprodurre la pellicola originale fin nei minimi dettagli, usando ad esempio un font identico a quello della pellicola cinematografica, errori inclusi! Perché quando si parla di preservazione, qui a Doppiaggi Italioti, non si scherza.

Eccovi un assaggio della versione HD con sottotitoli datati 1977 e a presto.

Greedo in HD

15 commenti
  1. Solo a leggere l’articolo mi viene quasi la nostalgia di quelle edizioni natalizie di guerre stellari, senza l’apparizione finale di Hayden Christensen…

  2. darth leo permalink

    Ciao volevo capire, ce’ l intenzione di portare la trilogia italiana in dvd o bd? magari un bel cofanetto tutto dedicato a tutto quello che usci da noi.
    Poi altra cosa che mi domando ma non esistono piu i negativi o come si chiamano master italiani alla fox? solo rarissime copie?

    • Leonardo ti risponderà più accuratamente ma ti posso dire già che non sarà in DVD (ormai formato obsoleto) ma la preservazione dei tre film verrà sfornata in formato AVCHD a 1080p che dovrebbe entrare su disco DVD a doppio strato leggibile da lettori bluray/ps3 (trovi i dettagli di questo formato su wikipedia). Io stesso sono nuovo a tutte queste nuove tecnologie quindi lascio queste decisioni a Leo ma basti sapere che il formato sarà esclusivamente in HD.

    • Leo permalink

      720p Evit, non abbiamo il 1080p.

    • Giusto

    • PS vorrei precisare che l’opera di preservazione fatta da Harmy non è a scopo di lucro, non verrà venduta e richiede il possesso comunque del film originale. Giusto per essere chiari.

    • Leo permalink

      Non possiamo sottolinearlo abbastanza. Aggiungo solo che se vedo la preservazione spuntare su ebay o altrove spezzo le gambe personalmente allo ****** responsabile!

  3. Antonio L. permalink

    Vorrei fare una domanda da nerd a coloro che sono stati presenti alla proieazione di questo speciale evento. L’audio di queste copie italiane è Dolby Stereo Surround oppure mono? E in ogni caso, com’era la resa del generale del sonoro?

    • Il sonoro era molto buono se non consideriamo qualche salto qui e là. Per il mono o dolby dovrai chiedere a quelli di EmpiRa perché io mi sono dimenticato di farci caso e di chiederlo ad Amedeo, ma avevo la stessa curiosità una volta tornato a casa.

  4. Gabriele permalink

    grandi, io c’ero a Campiano, e ho sperato fino ad oggi che qualcuno riprendesse per preservare i sottotitoli e i titoli di testa nella versione originale italiana. purtroppo le versioni delle edizioni limitate su dvd ottenute dai laserdisc non sono localizzate. se potete, fatemi sapere quando finirete questo grandissimo lavoro e come si potrà goderne!

    gab

    • Quanto prima pubblicheremo un editoriale che spiega tutti i dettagli di questo progetto di preservazione. Sarà il mio prossimo articolo, se vorrai aggiungerti alla mailing list ti arriverà una mail non appena lo pubblicherò.

      Appari in qualche foto dell’evento? Magari ti ho pure visto.

    • Gabriele permalink

      nella gallery di lega nerd no, ero in galleria. mi si vede sul fondo durante dr. why

    • Io ero in platea, ultima fila. Non volevo disturbare nessuno dietro di me con il bagliore dei miei dispositivi di registrazione ;)))
      Al Dr. Why ero nel gruppo chiamato “Ammiragli Ackbar” che per qualche oscura ragione era sempre nominato dal presentatore, qualsiasi posizione conquistavamo… Gli sarà piaciuto il nome.

  5. Leo permalink

    Penso si possa affermare che dare quel nome al gruppo, per il presentatore, è stata…. UNA TRAPPOLA!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...